COMBATTIMENTO
Il sistema di combattimento a turni incoraggia i giocatori a pianificare le proprie tattiche. In battaglia potrai contare sull'aiuto del tuo gruppo e dei personaggi non giocanti alleati per affrontare nemici agguerriti, ma con la giusta dose di fortuna e di strategia ne uscirai vincitore. Il combattimento ha inizio non appena ti avvicini quanto basta ai nemici da essere notato, o quando attacchi un bersaglio.
Quando il tuo gruppo è diviso e un personaggio rimane coinvolto in un combattimento, il gioco entrerà in modalità a turni solo per quel personaggio. Gli altri membri del gruppo potranno continuare a muoversi liberamente, rimanere a loro volta coinvolti in uno scontro, o dare man forte al personaggio impegnato in combattimento.
Partecipanti
All'inizio della battaglia, nella parte superiore dello schermo verranno visualizzati i ritratti dei personaggi coinvolti. Il ritratto del tuo personaggio attualmente selezionato sarà bordato d'oro, quelli degli alleati del tuo gruppo di blu, quelli dei personaggi non giocanti alleati di verde e, infine, i ritratti dei nemici saranno bordati di rosso. La vitalità di ciascun personaggio è indicata sotto il rispettivo ritratto.
Turni di combattimento
L'ordine dei turni in combattimento è determinato, tra gli altri, dall'Iniziativa di ciascun partecipante.
Punti Azione
Ogni partecipante dispone di un certo numero di PA, a seconda delle proprie statistiche. I PA determinano quali azioni un partecipante può svolgere durante il proprio turno. Ogni azione, dal movimento all'attacco, fino all'utilizzo di abilità e oggetti, richiede un certo numero di PA. Non devi usare tutti i PA in un solo turno, anzi, spesso è preferibile risparmiarli per i turni successivi. Certe abilità richiedono più o meno punti rispetto ad altre, dunque cerca di usare i tuoi PA in maniera oculata.
Movimento
Per spostarti, muovi il puntatore sul punto della mappa da raggiungere. Comparirà un'anteprima con la distanza, il tragitto che percorrerà il tuo personaggio e il numero di PA necessari.
Attaccare
Per attaccare con l'arma equipaggiata, muovi il puntatore sul partecipante che vuoi colpire. Verrà mostrato il numero di PA necessari per portare l'attacco (comprensivo del movimento verso il bersaglio). A quel punto puoi decidere se procedere o meno con l'attacco.
Muovendo il puntatore sul bersaglio verrà visualizzata anche la probabilità di colpire quel nemico. Essa dipende dalle statistiche primarie relative al tipo specifico di attacco e all'arma, dal tuo indice attacco e dall'indice difesa del nemico. I nemici in possesso di indici difesa bassi sono più facili da attaccare rispetto a quelli con un indice difesa più alto.
Se hai equipaggiato un arco o una balestra, puoi attaccare qualsiasi nemico in vista, anche se si trova oltre il raggio d'azione ideale dell'arma. Tuttavia, in questo caso le probabilità di colpire il bersaglio diminuiranno.
Abilità e oggetti
Per usare un'abilità, seleziona la relativa icona nella barra veloce del tuo personaggio e muovi il puntatore sul bersaglio. Verrà mostrato il numero di PA necessari per portare l'attacco. Per certe abilità verrà mostrata anche la loro area d'effetto, altre invece potranno essere eseguite immediatamente cliccando sull'apposito pulsante. Per maggiori informazioni, leggi la descrizione di ciascuna abilità. Le abilità che puoi utilizzare in combattimento non si limitano a quelle presenti nella barra veloce. Puoi anche accedere alla finestra delle abilità e sceglierne altre da lì.
Puoi anche utilizzare gli oggetti in combattimento, ad esempio bere pozioni, mangiare cibo, usare una pergamena o persino cambiare equipaggiamento. Ovviamente, tutte queste azioni hanno un certo costo in PA.
Tiri salvezza
Un "tiro salvezza" è come il lancio di un dado dal cui esito può dipendere un evento di gioco. Per esempio, se un nemico cerca di darti fuoco (es. lo stato Combustione), il gioco lancerà il dado per determinare se il tentativo avrà o meno successo. Questo lancio può essere accumulato per te o contro di te, a seconda delle tue statistiche e di quelle del lanciatore. Gli stati che durano diversi turni effettueranno il controllo delle probabilità di successo a ogni turno, permettendo ai personaggi colpiti di eseguire un tiro salvezza per liberarsi dallo stato prima del tempo.
Pugnalare alle spalle
I personaggi armati di pugnale e in possesso del talento Colpo alle Spalle possono pugnalare i loro nemici alla schiena per mettere a segno colpi critici garantiti. Per farlo, il personaggio deve trovarsi entro un raggio di 30° alle spalle del bersaglio da colpire. Questa zona è evidenziata a terra quando muovi il puntatore del mouse su un nemico.
Vitalità
Durante la battaglia, nella parte superiore dello schermo è mostrato un indicatore con la vitalità di ciascun partecipante. Se un membro del gruppo o un compagno muore, puoi ricorrere a potenti incantesimi sparsi per tutto il mondo di gioco per riportarli in vita sia durante, sia fuori dalla battaglia.
Abilità
L'utilizzo delle abilità da parte di un partecipante determina il suo comportamento in battaglia. È importante usare le abilità in maniera strategica, tenendo sempre presente quelle che funzionano meglio con le tattiche che decidi di adottare in battaglia.
Per esempio, se tu o un personaggio alleato siete prossimi ad attaccare, potrebbe valere la pena usare un'abilità che migliora il tuo o il suo indice danni o attacco. D'altro canto, se qualcuno sta per subire danni, potrebbe essere il caso di usare un'abilità che potenzia il suo indice difesa o la sua armatura, o che riduce l'indice danni o attacco del nemico.
Molte abilità funzionano alla grande se combinate con altre.
Per esempio, puoi usare Teletrasporto su uno spadaccino nemico troppo vicino per allontanare la minaccia e costringerlo a spendere PA per rifarsi sotto. O, meglio ancora, puoi rallentarlo dopo averlo teletrasportato, in modo da avere ancora più tempo per attaccarlo da distanza di sicurezza, o per dedicarti ad altri bersagli.
Altro esempio: usa Chiazza d'olio insieme a qualsiasi abilità di fuoco mirata (o anche una Freccia di Fuoco o una Freccia Esplosiva) per spargere dell'olio sotto i piedi del nemico (o, meglio ancora, dei nemici) per rallentarlo, permettendoti inoltre di dargli fuoco!
Ora che hai creato una superficie infuocata, che ne dici di lanciarci attraverso un'enorme palla di terra? Utilizzando Sassata, il masso attraverserà il fuoco, trasformandosi in una cometa fiammeggiante in grado di infliggere ulteriori danni.
Che ne dici sennò di provare con Pioggia? Certo, spegne il fuoco, ma crea anche pozze d'acqua. Se riesci a far cadere diversi nemici in acqua, non solo saranno più soggetti agli attacchi gelati e a quelli elettrici, ma puoi anche elettrificare l'intera pozza e stordirli tutti in un colpo solo.
Certe abilità si comportano bene contro altre. Sei stato maledetto da un sacerdote malvagio? Lancia Benedizione! Sei stato rallentato da un mago scheletro? Usa Accelerazione!
Effetti di stato
Certi attacchi infliggono alla vittima effetti di stato che durano diversi turni. Congelamento impedisce a un partecipante di muoversi, avvelenamento riduce lentamente la vitalità e fuoco causa danni in continuazione. Le statistiche del personaggio determinano in che modo esso è soggetto ai singoli effetti di stato.
Gli effetti di stato sono provocati da incantesimi lanciati sui personaggi o sulle superfici dove camminano. I personaggi ottengono un tiro salvezza contro questi stati.
Superfici e nuvole
Le superfici e le nuvole sono elementi che si trovano a terra o nell'atmosfera. Tutto ciò che va da semplici pozze d'acqua a laghi di sangue è considerato un elemento speciale che può essere usato in modi particolari con la giusta abilità o il tipo di freccia corretto.
Le superfici e le nuvole tendono a essere influenzate dagli effetti di stato, rendendole potenzialmente molto pericolose da attraversare. Una superficie infuocata ti incendierà, provocando uno stato di combustione che infligge danni a ogni turno, finché non verrà rimosso. Camminando su una superficie ghiacciata c'è la possibilità che il personaggio scivoli e cada, costringendolo a saltare dei turni finché il tiro salvezza non gli permette di rialzarsi, finché l'effetto non svanisce o fino a quando un alleato lo aiuta a rimettersi in piedi. Fa' attenzione! Alcuni nemici lasceranno strane superfici o nuvole dietro di loro una volta morti, aggiungendo elementi extra con cui fare i conti durante e dopo il combattimento.
Le superfici e le nuvole possono essere modificate o rimosse, ed è possibile anche interagirvi. Per esempio, lanciare una palla di fuoco su una superficie gelata servirà a far sciogliere il ghiaccio, ricreando una superficie d'acqua soggetta agli attacchi elettrici.
Se tra il tuo personaggio e un nemico c'è un barile di petrolio, colpendolo con un'abilità di fuoco lo farai esplodere. Colpendolo invece con una freccia normale farai fuoriuscire il petrolio, rallentando i nemici che ci passano sopra e permettendoti di incendiarli.
Mettere a punto una strategia
In combattimento è meglio seguire una strategia ben precisa piuttosto che provare a infliggere il maggior numero di danni il prima possibile. Spesso il tuo gruppo si ritroverà in inferiorità numerica e i nemici potrebbero avere dei vantaggi che tu potresti non avere (non ancora almeno).
Prova a individuare il nemico più pericoloso. Per esempio, se c'è un mago che continua a curare i propri alleati, o insiste nel resuscitare i compagni morti, concentra più attacchi possibili su di lui.
Concentrati nell'abbattere un nemico alla volta piuttosto che cercare di colpire troppi bersagli insieme. Due troll con 1 punto salute ciascuno infliggono comunque danni da troll completi. Meglio dunque concentrarsi su uno solo per ottenere risultati migliori invece di attaccare entrambi.
Sfrutta lo scenario. Per esempio, puoi posizionarti in modo che gli arcieri non possano colpirti o siano costretti a muoversi per farlo. Oppure puoi creare delle strozzature per evitare di finire sotto il tiro di tutte le forze nemiche.
Tieni gli occhi aperti per gli oggetti che possono aiutarti in battaglia. Lancia oggetti contro i nemici, distruggi quelli che si trovano intorno a loro per costringerli a seguire un tragitto più lungo, fai esplodere il petrolio, rovescia acqua, crea perdite dai barili, ecc.
Rimandare e fuggire
A volte potrebbe essere meglio attendere la fine del turno per agire, dopo che il resto del tuo gruppo e i nemici hanno fatto le loro mosse. Questa tattica si chiama rimandare e può essere messa in pratica cliccando sul pulsante In guardia. Per esempio, se vuoi aspettare che un mago ti abbia potenziato prima di attaccare un nemico, puoi rimandare il tuo turno. Se invece sei un guaritore e i tuoi compagni hanno subito danni, ma prevedi un attacco devastante a breve, rimanda il tuo turno in modo da lanciare i tuoi incantesimi quando servono davvero. Se sei un mago e stai per lanciare una palla di fuoco, rimanda il tuo turno per scagliarla dopo che i tuoi alleati si saranno portati a distanza di sicurezza.
Se sei sicuro di non poter vincere una battaglia, clicca sul pulsante Fuggi.
Non sempre è possibile rimandare e fuggire. Molto dipende dallo stato della battaglia o della configurazione del tuo gruppo. Ogni personaggio può rimandare il proprio turno una volta per round.